domenica , 19 novembre 2017

Mons. Angelo Spinillo

stemmaS.E. Mons. Angelo Spinillo è nato a S. Arsenio (SA), nella Diocesi di Teggiano-Policastro, il 1° maggio 1951 da Francesco e Maddalena Coiro.

Battezzato nella Parrocchia di Santa Maria Maggiore in S. Arsenio il 20 Maggio 1951, ha vissuto da ragazzo, con i suoi coetanei, il cammino di formazione religiosa e di preparazione alla celebrazione dei sacramenti dell’Eucaristia e della Confermazione partecipando alle attività ed alla catechesi parrocchiale. In questi anni ha frequentato le scuole elementari presso l’Istituto “Mons. A. Pica”, retto dalle Suore “Religiose dei Sacri Cuori”.

Spinillo-15Successivamente ha frequentato le Scuole Medie ed il Liceo presso gli Istituti Salesiani di Frascati e di San Gregorio di Catania. Il Cammino, vocazionale e di formazione al sacerdozio, iniziato nella Congregazione Salesiana, è continuato nel Seminario di Capodimonte in Napoli, dove ha frequentato la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, sezione “san Tommaso d’Aquino”, per tutto il corso istituzionale, conseguendo il “Baccalaureato in Teologia”, e successivamente, dopo il corso di specializzazione, la “Licenza in Teologia Pastorale Profetica”. La tesi conclusiva di questo corso di studi è stata poi pubblicata con il titolo “Il Vescovo Oronzo Caldarola”.

Nel corso degli anni di formazione ha modo di partecipare alle attività di apostolato della Diocesi e della Parrocchia di origine, sia come animatore di attività giovanili che come organizzatore delle annuali “Rassegne di musica sacra”. E’ ordinato sacerdote dal Vescovo Mons. Umberto L. Altomare il 15 luglio 1978. Il 28 ottobre dello stesso anno è nominato Vicario Coadiutore della Parrocchia di “S. Anna” in Sala Consilina, dove collabora con il Parroco Mons. Donato Ippolito fino all’11 novembre 1982, quando è chiamato alla Parrocchia della “SS. Annunziata”, nella stessa città, quale Vicario Economo.

Dal 1° settembre 1983 è nominato Parroco delle Parrocchie di “S. Stefano” in Sala Consilina e, contemporaneamente, di “S. Giacomo Apostolo” in Monte San Giacomo (SA).

Dal 14 settembre 1991 è trasferito come Parroco nelle due Parrocchie di “S. Maria Maggiore” e “san Michele Arcangelo” in Atena Lucana (SA).

Dal 1981 al 1997 ha vissuto con i confratelli Parroci della stessa città nella comunità della Casa Canonica di Sala Consilina (SA). Dall’inizio della sua vita sacerdotale è stato insegnante di religione presso le Scuole Superiori Statali di Sala Consilina (SA), e, dalla sua fondazione, insegnante di “Teologia Dogmatica” presso l’Istituto Diocesano di Scienze Religiose “U. L. Altomare” in Teggiano (SA). Nel corso di tutti questi anni ha ricoperto anche l’incarico di Assistente nell’Azione Cattolica Diocesana, prima nel settore Ragazzi, poi Giovani, ed infine quale Assistente Unitario.

Nell’ultimo decennio è stato Assistente Regionale nel settore Giovani dell’ACI. Presso la Curia Diocesana è stato incaricato per la Pastorale Giovanile e per il settore Beni Culturali Ecclesiastici. Il 18 marzo 2000 da S.S. Giovanni Paolo II è nominato Vescovo di Teggiano-Policastro.

Il 13 maggio 2000 ha ricevuto l’Ordinazione Episcopale per l’imposizione delle mani del Cardinale Michele Giordano, Arcivescovo Metropolita di Napoli e Presidente della Conferenza Episcopale Campana, e degli altri Eccellentissimi Arcivescovi e Vescovi intervenuti. Lo stesso giorno è stato immesso nel possesso canonico della Diocesi di Teggiano-Policastro e ha iniziato il ministero.

Il 15 gennaio 2011 è stato eletto vescovo di Aversa, succedendo a S.E. Mario Milano. Il 22 maggio 2012 è stato eletto dalla 64ª Assemblea Generale vicepresidente della Cei per il sud.
Dal settembre 2013 ricopre l’ufficio di amministratore apostolico di Caserta dopo la scomparsa di Mons. Pietro Farina.

Lo Stemma Episcopale

stemmaSulla base del motto evangelico “gratis accepistis, gratis date” (Mt 10,8), che in italiano suona come “gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date”, lo stemma esprime nella maniera più immediata possibile il concetto che solo la luce della Grazia di Dio, manifestata a noi nel dono e nel sacrificio d’amore del suo Figlio Gesù Cristo, ha trasformato l’umanità rendendola feconda di bene, capace di amare seconda la sua volontà, e nella comunione con il Padre, di portare buoni frutti per la vita del mondo.

Le spine intrecciate a mò di corona esprimono la situazione dell’umanità e le sue povertà; Una croce raggiante rappresenta l’amore di Dio gratuitamente e liberamente donato all’umanità; Le spighe nate tra le spine indicano il frutto della trasformazione operata nell’umanità dalla forza della grazia di Dio.

Indirizzo
Episcopio: Piazza San Paolo, 27
81031 Aversa (Caserta)
tel. 0818901989 – fax 0815039922
e-mail: a.spinillo@chiesacattolica.it

Segretario: Sac. Gianpaolo Vingelli
e-mail: segretariovescovo@diocesiaversa.it

 

scroll to top