Archivio Tag: commento al vangelo

Epifania del Signore 2023: il Messaggio di Mons. Angelo Spinillo

“Non smarriamo la via, ma incamminiamoci nei sentieri della vita fiduciosi nelle ultime parole da papa di Benedetto XVI: il Signore ci guiderà sempre”

Aversa, il Messaggio di Fine Anno 2022 di Mons. Angelo Spinillo

“Buon 2023 a tutti, con l’augurio che impariamo dall’esempio di Maria, che accolse dentro di sé la presenza di Dio: lasciamoci guidare dalla potenza del suo amore nelle scelte della nostra vita”

Natale del Signore 2022, il Messaggio di Mons. Angelo Spinillo

“Scambiamoci l’augurio di Buon Natale come benedizione e segno di pace, l’umanità ne ha bisogno: Gesù è pane disceso dal cielo, impariamo a riconoscere la sua presenza”

Quarta Domenica di Avvento 2022: il commento di Mons. Angelo Spinillo

“Siamo vicini al Natale: Dio, che si fa uomo, viene ad abbracciare l’umanità perché desidera vivere con lei e prendersene cura. Accogliamo nella nostra vita questa speranza nuova”

Terza Domenica di Avvento 2022: il commento di Mons. Angelo Spinillo

“I profeti annunziano un tempo nuovo per l’umanità: impariamo a riconoscerne i segni e andiamo incontro al Signore che viene, con gioia e speranza”

Seconda Domenica di Avvento 2022: il commento di Mons. Angelo Spinillo

“L’annunzio del Battista alla conversione e l’invito di San Paolo alla perseveranza nel bene indicano all’umanità la via verso la vita nuova, illuminata dalla luce di Cristo”

Tempo di Avvento 2022: il video messaggio di Mons. Angelo Spinillo

27 Novembre 2022, prima domenica di Avvento: “In questo tempo  di angoscia, impariamo ad alzare lo sguardo verso la presenza di Dio, nella quale sapremo riconoscerci come fratelli”

Corpus Domini 2022, il commento di Mons. Angelo Spinillo

“Nutrendoci del pane che il Signore spezza con noi, saremo suoi alleati: un popolo che cammina insieme nel Suo nome, donando bontà e carità alle persone che incontriamo ogni giorno”

Domenica della SS. Trinità 2022, il commento di Mons. Angelo Spinillo

“Grazie alla luce della nostra fede sentiamo di essere sempre in cammino, nella storia del mondo, come portatori di carità e di fraternità”